0 In Drink/ Ricette

Come fare lo Spritz: storia e ricetta per il vostro aperitivo

6 Aprile 2020

Mivado a fare lo spritz!

Tra i vari cocktail che potevo scegliere per iniziare questa nuova categoria del “bere a casa” ho optato per lo spritz ovviamente. Da buona veneta non potevo che proporvi questo cocktail! E ora vi racconterò gli ingredienti e la ricetta veneta per fare lo spritz in casa per il vostro aperitivo veneto perfetto.

 

Storia

Non posso che iniziare con una breve storia dello spritz, che devo dire che è molto interessante. Lo spritz nasce con una veste diversa da quella che conosciamo noi: nasce nell’800 durante il periodo di occupazione austriaca nelle terre veneto/lombarde. I nostri cari amici austriaci non riuscendo a reggere i vini bianchi veneti hanno decisi di macchiarli con l‘acqua frizzante. Ed ecco il primo spritz! Spritz infatti deriva da spritzen che in tedesco significa spruzzare: proprio quello che hanno fatto loro con l’acqua frizzante. Lo spritz bianco si trova ancora in varie parti del Veneto e Friuli ed è fatto proprio cosi.
Lo spritz che conosciamo noi, quello rosso, arriva negli anni 20 del 900, quando hanno iniziato a macchiarlo anche con il bitter: a Padova con l’Aperol, a Venezia con il Select e a Milano con il Campari. Et voilà!

Ilaria con lo spritz © Ilaria Giacomello

Consiglio: se siete più da gusti dolci scegliete l’Aperol, se siete più da gusti amari e volete spaccarvi andate col Campari, altrimenti una buona via di mezzo è il Select che io ADORO. Provatelo! Non si trova facilmente ma all’Esselunga SI!

Ingredienti
Qui vi lascio la scelta: o ricetta veneziana o ricetta internazionale

Ricetta veneziana (ovvaimente io opto per questa)
1/3 prosecco o vino bianco frizzante
1/3 bitter: Select o Campari o Aperol o Cynar
1/3 acqua frizzante o seltz o soda

Ricetta internazionale
6cl prosecco
4cl bitter: Select o Campari o Aperol o Cynar
una spruzzata di seltz/soda

Preparazione

Prendete un calice di vino o un bicchiere basso e versate il ghiaccio per raffreddare il bicchiere. Poi mettete in ordine: il prosecco, il rosso (quindi Select/Campari/Aperol) e infine soda o acqua frizzante, guarnendo alla fine con mezza fetta d’arancia. E via semplice, veloce e sopratutto facile da bere!!

Consiglio: se lo volete un pò più tosto aggiungete più rosso ovviamente 🙂 infatti chissà come mai i miei sono sempre rossisssimi.

Spritz © Ilaria Giacomello

Enjoy e buono spritz a tutti!

Mibevo a casa e voi?

Commenti Facebook

Potrebbe interessarti anche

Nessun Commento

Lascia un Commento