Mivado su Instagram

© 2018 Mivado - Ilaria Giacomello

Weekend a Napoli: cosa fare e dove mangiare

Mivado a Napoli!

 

Quanto sei bella Napoli!

 

Ogni volta che vado al sud, poi non voglio più tornare al nord (come Claudio Bisio nel film Benvenuti al Sud).

Così ho preparato per voi qualche consiglio su cosa fare e dove mangiare durante un weekend a Napoli.
Noterete che il tour è molto sbilanciato verso il cibo... ma d'altronde se trascorri un weekend a Napoli vuoi non mangiare?

 

 

Trasporti e alloggio

A Napoli potete arrivarci in treno, in aereo o in macchina. Se venite dal Nord sia il treno che l'aereo vanno bene, molto dipende dalle offerte che troverete sui biglietti. La stazione è in centro, mentre l'aeroporto è raggiungibile in taxi in circa 20 minuti (a meno che non ci siano partite di calcio).

Per l'alloggio vi consiglio di scegliere qualcosa in zona Toledo, centrale e comoda per tutto. Noi siamo state al B&B Toledo Station, prezzo modesto, camere pulite e molto spaziose e ottima colazione a letto. Ve lo consiglio!

Vediamo ora cosa fare in un weekend a Napoli.

 

Day 1

Iniziate da via Toledo, via centrale dei negozi, dove potrete ammirare l'incantevole Galleria Umberto I e la bellissima fermata della metro, ma anche concedervi una sosta per mangiarvi una bella sfogliatella o un babà di Mary (sotto vi parlerò dei i posti dove mangiare a Napoli). 

Proseguite fino a Piazza Plebiscito, dove potrete visitare il Palazzo Reale e fare un po' di scatti in questa bellissima piazza. Qui c'è anche il Teatro San Carlo, bellissimo se amate l'arte e la danza. Andate in biglietteria e chiedete gli orari delle visite, ne vale davvero la pena.

 

 

 

Rientrando in centro percorrete tutta Spaccanapoli, la strada che va dai Quartieri Spagnoli al quartiere di Forcella, e che taglia in linea retta la città: non c'e luogo migliore che vi racconta l'anima di Napoli, con i sapori, gli odori, i profumi, il casino e le urla. Sempre in questa zona potrete visitare la Chiesa del Gesù Nuovo, il Chiostro di Santa Chiara e il Museo Cappella Sansevero con il Cristo Velato (prenotate l’ingresso online per evitare la fila). Andate fino alla Chiesa di Santa Patrizia, dove si trova la reliquia di San Gregorio Armeno.

E poi da non perdere qui è la famosa via dei Presepi, dove troverete le statuette dei personaggi famosi: da Trump al Papa, da Higuain alla Regina Elisabetta, passando da Fedez e la Ferragni e da una mega statua di Cristiano Ronaldo (per cui da juventina ho rischiato la vita).

Qui siamo nel cuore dei quartieri spagnoli, un'avventura da vivere.

 

 

Un'altra cosa da non perdere in un weekend a Napoli è la Napoli sotterranea e sotterrata.

La Napoli sotterranea propone dei tour nei tunnel usati come acquedotti dai romani, e come rifugi antiaerei durante la Seconda Guerra Mondiale. Andateci presto, perché è sempre piena di gente, mentre non andate se soffrite di claustrofobia!

La Napoli sotterrata, invece, offre un percorso sotto il suolo di Napoli meno claustrofobico, in cui potrete visitare le strade risalenti alle vecchie civiltà.

 

Dopo tutti questi giri è arrivato quasi il tramonto, ed è il momento migliore per andare sul lungomare: stupendo, con una vista mozzafiato sul Vesuvio. Passeggiate  fino a Castel Dell'Ovo per ammirare il tramonto: salite sopra e godetevi lo splendore!

 

 

Di cibo ve ne parlerò in fondo all'articolo.

 

Day 2

Il secondo giorno del vostro weekend a Napoli può iniziare con una bellissima visita a Castel Sant'Elmo. Prendete la funicolare in via Toledo, che vi porterà fino in cima, poi camminate per una 10 minuti, entrate nel castello e dalle sue mura potrete ammirare un panorama stupendo.

 

 

Scendendo e tornando in via Toledo vi basterà fare altri 10 minuti a piedi e andare tra le tante bancarelle della Pignasecca, una zona molto vivace in cui troverete pescivendoli, trattorie, friggitorie e venditori di tutti i tipi.

 

Un altro posto da non perdere è la Sanità, uno dei quartieri più vivi e veraci. Anche qui potrete pranzare e vedere tantissimi palazzi interessanti. Quelli più belli sono Palazzo Sanfelice e Palazzo dello Spagnolo, davvero unici. Se siete in zona, potete visitare la Chiesa di Santa Maria alla Sanità, e le Catacombe di San Gaudioso, un sito archeologico ricco di tesori.

 

 

Nel pomeriggio, se avete tempo, fate un salto alla Galleria Borbonica, altro pezzo della Napoli sepolta, andando alla scoperta di un antico tunnel che servì da rifugio antiatomico della Seconda Guerra Mondiale.

 

Se avete più tempo, o più giorni, visitate il Duomo di Napoli, fatevi un giro di giorno nei Quartieri Spagnoli, e una passeggiata in zona Chiaia e al Vomero. Altre cose da fare sono la visita al Cimitero delle Fontanelle, al Museo Capodimonte e alle Catacombe di San Gennaro.

 

 

Cosa mangiare

 

Non so da che parte iniziare ma proverò a raccogliere le idee e a farvi un discorso serio... eppure so già che mi verrà fame solo a leggere i miei consigli!

 

  • CAFFÈ: andate dal Professore in piazza Plebiscito oppure da Gambrinus, dove servono il caffè nella tazzina bollente e dove potrete anche lasciare il caffè sospeso per il prossimo.

  • DOLCI: Penso di essere riuscita a provarli quasi tutti! Ecco quelli che il mio stomaco in un weekend a Napoli ha apprezzato di più: per la sfogliatella andate da Mary in Galleria, oppure da Augustus in via Toledo o da Attanasio di fronte alla Stazione Centrale. Per i babà consiglio ancora da Mary, dove ne troverete di davvero buoni, o da Scaturchio. Mentre per le zeppole andate da Leopoldo. Un altro dolce davvero pazzesco è il fiocco di neve, una bomba di panna e crema normale o al pistacchio, questo provatelo da Poppella, posizionato in una strada laterale di via Toledo e in zona Sanità.

 

  • TRATTORIE TIPICHE: provate il panino napoletano alla Trattoria da Nennella, ripieno di salumi, uova e formaggi. Nel corso di un weekend a Napoli Nennella è una buona alternativa anche per provare altri piatti tipici napoletani. Per il pesce, invece, vi consiglio di andare nella zona delle pescherie al mercato della Pignasecca, qui fermatevi alla Pescheria Azzurra e mangiate sui tavolini fuori all'aperto: spaghetti alle vongole, paccheri fritti al baccalà, fritto misto. Invece per la sera se volete pesce vi consiglio di provare un'esperienza unica nei quartieri spagnoli: l'home restaurant Cucina della Mamma. Cliccate qui per leggere il mio post dove racconto l'esperienza unica che abbiamo vissuto. Un'altra trattoria molto buona è la Trattoria Speranzella, nei quartieri spagnoli, dove fanno ottimi piatti di pesce a prezzi bassi. Altre ristorantini da provare nel vostro weekend a Napoli sono Antica Capri, sempre per il pesce, e Tandem ragù per assaggiare il famoso ragù napoletano. 

 

  • DRINK: per bere i quartieri più battuti sono Piazza Bellini (con il famoso Peppe Spritz e il Caffè Letterario Intra Moenia), Piazza San Domenico, la zona di Banchi Nuovi e i Baretti di Chiaia. 

 

Che dire: il mio weekend a Napoli è stato magnifico, gustoso e unico. 

È proprio vero, Napoli è meravigliosa!

 

Mivado e voi?

 

 

 

Please reload

Cosa ne pensi?
Ti potrebbe piacere anche...

Osteria Conchetta: la vera cucina milanese

14.11.2019

Pranzo a base di pesce da Brutti di Mare a Milano

11.11.2019

Dove fare un brunch a Roma

08.11.2019

Dove fare il brunch a Milano? Ecco 10 posti!

07.11.2019

1/2
Please reload