Mivado su Instagram

© 2018 Mivado - Ilaria Giacomello

Thailandia e Cambogia: un viaggio tra storia, miti, culture e natura

Mivado in Thailandia!

 

Dicembre…dicembre è il periodo migliore per andare a sciare, andare in montagna ma anche per andare al CALDO! Se avete voglia di fare un BEL viaggio e non buttare via due/tre stipendi vi consiglio Thailandia&Cambogia, un mix perfetto da fare in minimo 15 giorni. Ecco il giro che ho fatto io, che vi consiglio vivamente.

 

 

Bangkok 2 giorni

Bangkok è spettacolare, una città che ti sorprende, una città multiculturale con sapori, odori, colori che ti riempiono il cuore. Ecco quello che ho visto in un paio di giorni

 

Cosa da vedere

Non potete non iniziare dalla zona dei templi, e come visitarli? Prendete le barche lungo il fiume Chao Praya e utilizzatele come taxi/mezzi di passaggio per visitare questi templi magnifici. Palazzo Reale e Wat Phra Kaew dove potrete ammirare la venerata statuetta di giada dell’Emerald Buddha, il Budda di smeraldo. Fuori dal palazzo non perdetevi il fantastico mercato degli amuleti (aperto solo al mattina), da spulciare per trovare il vostro tesoro! Wat Pho tempio del buddha sdraiato, il piu grande e antico della citta’ dove potete provare un massaggio thai nella prestigiosa e storica scuola del tempio. Dall’altra parte del fiume Chao Praya, il grande fiume che attraversa Bangkok, sorge l’imponente Wat Arun. Da lontano sembra un miraggio, da vicino è emozionante: salite (o per meglio dire: arrampicatevi!) in cima alle ripidissime scale del Tempio dell’Alba per abbracciare una vista impagabile sulla città, tra guglie e torri in stile Khmer. Veniteci di sera: a dispetto del suo nome, il Tempio dell’Alba dà il meglio di sé al tramonto. Wat Benchamabophit tempio di marmo molto caratteristico e dietro al tempio principale sono collocate 50 immagini del Buddha in bronzo in stili differenti. Wat Traimit piccolo tempio poco conosciuto ma ospita la più grande statua in oro massiccio al mondo.

 

Dove fare esperienze di vita quotidiana thai

Non potete perdere China Town, passeggiando e perdendovi in questo bordello di persone, odori, bancherelle, cibi strani e profumi d’oriente. Soi Wanit 1 è più conosciuta come Sampang Lane (o Sampheng Lane) ed è una delle viuzze in assoluto più caratteristiche di tutta Chinatown (vedete anche la foto qui vicino che lo rappresenta).

Chatuchak Market uno dei piu grandi mercati al mondo. Khao San Road, via vivace con mille bancarelle dove provare street food e specialita’ thai. Siam Square zona dei centri commerciali e degli sky bar piu fighi. Mercato Galleggiante di Damnoen Saduak, se avete tempo andateci perché e super caratteristico, dista circa 100km da Bangkok ed e’ meglio andarci la mattina presto per godervi il clima tipico thailandese.

 

Per mangiare e bere

A Bangkok non potete non andare nei famosi skybar super VIP, da dove potete ammirare tutta la città dall’altro e bervi un cocktail very expensive. Quelli che vi consiglio sono il Tower club al Lebua (skybar del film Una notte da leoni) e il Moon Bar Vertigo

Per cena: Mazzaro Boutique and Restaurant, ristorante super carino dove si mangiano piatti tipici ma gustosi. Vi consiglio come antipasto i shrimps rolls e thai rolls e come piatto principale il riso saltato dentro l ananas, una meraviglia. Ecco a differenza degli skybar, mangiare a Bangkok e’ davvero super conveniente! Vi consiglio altri due posti: Suan Bua, non e economico ma si mangia davvero da dio e Siam House Café Restaurant piu piccolo ma molto ospitale.

 

 

Alloggio

Dove ho dormito? Ho dormito i primi giorni al Lebua Tower Club, un hotel da paura, 5 stelle ma non con un prezzo esagerato (ha una colazione SSSSuper), e gli ultimi giorni prima di tornare a casa al Mercure Bangkok Siam.

 

Consigli utili:  girate con i Tuk tuk che sono praticamente i taxi in bici, ma fate attenzione se vi propongono loro dei ristoranti o posti per far shopping dite di no perche dietro ci sono sempre delle fregature! Se potete fate un pezzo in canoa lungo il fiume magari al tramonto cosi potete fotografare il panorama con i tempi al tramonto, super romantico! Per entrare nei tempi sempre pantaloni lunghi e spalle scoperte!

 

 

Cambogia – Angkor Wat e dintorni

Dopo aver fatto due giorni full abbiamo volato verso la Cambogia a Siem Reap con la mitica Air Asia (super cheap). Qui abbiamo prenotato un tour di 5 giorni con un’agenzia locale, che consiglio vivamente perché’ girare da soli non è il massimo, soprattutto perché le guide locali vi possono dare un sacco di consigli utili e vi possono far vedere posti mai visti. Noi abbiamo usato AboutAsia, e se posso ve lo consiglio vivamente! Abbiamo sempre dormito al Borei Angkor Resort &Spa, un hotel 5 stelle dove avevamo pensione completa, piscina ad un costo modesto. E ogni mattina il nostro uomo ci veniva a prendere per il nostro tour. Abbiamo passato tre giorni dentro Angkor Wat uno dei siti storici più belli al mondo, talmente grande che 3 giorni non vi basteranno. La guida vi farà vedere i diversi templi, vivere diverse esperienze (come la sveglia all’alba per vedere l’alba dai templi), ma fidatevi che sarà una delle emozioni più belle che proverete!

Oltre ad Angkor Wat gli ultimi due giorni abbiamo fatto un tour tra Siem Reap, Phon Phen, dove abbiamo visto come vivono i cambogiani nei piccolissimi villaggi. Ci hanno accolto sempre con il sorriso, ci hanno insegnato a raccogliere la frutta esotica dagli alberi e ha cucinato dei dolci di riso che mangiano tutti i giorni. Nonostante la povertà, la cosa che mi ha sorpreso è stata proprio la serenità con cui ci hanno accolto nelle loro case/tende. Se alloggiate a Siem Reap la sera e’ molto bello uscire e fare due passi al mercato tipico dove potete mangiare buon cibo thai e comprare un sacco di souvenirs tipici.

 

Phuket 2 giorni

Dopo 5 giorni di full immersion storico torniamo in Thailandia a rilassarci a Phuket. In realtà qui abbiamo fatto davvero toccata e fuga perché ho preferito dedicare più tempo ad altre isole meno caotiche. In ogni caso a Phuket abbiamo alloggiato in un resort da paura sul mare, il The Westin Siray Bay. Il mare è davvero bello ma la caratteristica di Phuket è il divertimento (e anche il turismo sessuale purtroppo) e se volete provarlo andate a Patong Beach, cuore della vita notturna! Karon e Kata beach invece sono un po’ più tranquille.

 

Phi Phi Island 3 giorni

Da Phuket con un battello siamo andati alle Phi Phi island per 3 giorni e 2 notti. Qui abbiamo alloggiato al Phi Phi Natural resort, un resort carino non eccellente ma in quel periodo era tutto pieno quindi abbiamo fatto fatica a trovare posto. Le phi phi island sono un paradiso, ma se vi posso dare dei consigli se alloggiate a Koh phi phi don andate a vedere la spiaggia famosa a Koh Phi Phi Leh – Maya Beach (ma andate di mattina perché’ dopo una certa ora ci sono le barche di asiatici che invadono le spiagge). Invece tornando a Phi Phi Don, la costa orientale è casa di alcune delle più belle e suggestive spiagge di tutta la Thailandia. Laem Thong Beach, Lo Bakao Beach, Rantee Beach e Modee Bay sono alcune delle località più suggestive raggiungibili con le autentiche longtail boats thailandesi.

 

Ko Ngai 3 giorni

Il mio e’ stato un progredire da isole piu grandi a isole sempre piu piccole. E dopo Phuket e Phi Phi islands andiamo verso Koh Ngai sempre piu a Sud, dove in pratica c’e solo un resort, una spiaggia paradisiaca e un mare da paura. Qui abbiamo fatto 3 giorni di puro relax, facendo snorkeling, dormendo, prendendo il sole, mangiando pesce fresco grigliato sulla spiaggia… che Sogno!!!

Unica cosa e’ che andando in queste isole piccole, loro ti portano con delle piccole canoe di legno e invece di lasciarti a riva ti lasciano in mezzo all’acqua! Immaginate la scena delle persone che arrivano a riva con la valigia in testa.

 

Krabi 2 giorni

 

Dopo questi giorni di relax riprendiamo il viaggio della speranza e andiamo verso Krabi quindi torniamo verso Nord. A Krabi abbiamo fatto gli ultimi due giorni relax alloggiando al Sand Sea resort. A volte e’ sottovalutato in realta’ Krabi e’ un vero paradiso. Tra le spiagge piu spettacolari c’e Ao Nang Beach, la più grande e la più facilmente raggiungibile. Tuttavia resta poco affollata e molto tranquilla, ideale per chi è alla ricerca di un totale relax. Il panorama di questa spiaggia è mozzafiato. Un’altra spiaggia bellissima è Hat Noppharat Thara, che fa parte di un parco naturale marino; quando c’è bassa marea, è possibile raggiungere a piedi le isole vicine. A Sud di Ao Nang si trovano le due spiaggette di Rai Leh e Hat Tham. Poiché non è facile arrivarci (l’ideale è raggiungerle in barca), sono molto isolate e per questo ancora più paradisiache. Il territorio qui è più vario, con formazioni rocciose e colline. E’ il paradiso per chi ama praticare roccia. Per tutti gli altri, invece, da non perdere le caverne di Rai Leh in cui ammirare stalattiti e stalagmiti. Un sentiero collega Rai Leh a Phra Nang, una spiaggia circondata da maestose rocce e dalle acque trasparenti, ottime per fare snorkeling. La sabbia più fine e più bianca, invece, si trova a Poda Beach, non lontano da Ao Nang. In queste spiagge abbiamo visto anche un sacco di scimmie (che ci hanno pure fregato gli zaini) quindi attenzione a non lasciare banane o frutta nei vostri zaini!

 

Bangkok last day

E’ l ora di tornare indietro e dopo piu di 15 giorni torniamo a Bangkok, facciamo gli ultimi acquisti e torniamo in Italia molto tristi.

 

La Thailandia e la Cambogia sono davvero sorprendenti, piene di magia, natura, paesaggi spettacolari, culture diverse… sono da VEDERE

 

La prossima volta mi dedichero’ alla Thailandia del Nord.

 

MIvado e voi?

 

 

Please reload

Cosa ne pensi?
Ti potrebbe piacere anche...

Osteria Conchetta: la vera cucina milanese

14.11.2019

Pranzo a base di pesce da Brutti di Mare a Milano

11.11.2019

Dove fare un brunch a Roma

08.11.2019

Dove fare il brunch a Milano? Ecco 10 posti!

07.11.2019

1/2
Please reload