Mivado su Instagram

© 2018 Mivado - Ilaria Giacomello

Buda, Budapest! Un weekend in questa bellissima capitale.

 

MIvado a Budapest!

 

L’autunno è uno dei miei periodi preferiti per un viaggio, ne sono certa. C’è chi preferisce rimanere a casa a guardare Netflix sul divano, ma perché non fare la valigia e partire? Se non sapete dove andare in questo periodo vi consiglio di andare a Budapest.

Ci sono stata esattamente un anno fa proprio in questo periodo ed è stato un viaggio davvero sorprendente!

Ecco quali sono stati i miei posti preferiti e anche quelli che vi consiglio.

Budapest e’ girabile benissimo a piedi, quindi fate una bella colazione e partite per l’avventura

 

Posti da visitare

Le due parti della citta’ Buda e Pest sono molto diverse ma da vedere entrambe. Partite da Buda, il primo nucleo storico della citta’: attraversate a piedi il ponte della Catene e salite sopra la collina per ammirare la citta’ dall’alto. Qui da non perdere il grande Castello di Buda, la residenza preferita di Sissi: fuori c’è l’incredibile terrazza con la vista panoramica sul fiume (soffermatevi presso la statua equestre in onore di Eugenio di Savoia), dentro da non perdere la Galleria Nazionale. Restando vicino al castello, passate anche per il Bastione dei Pescatori con la sua Chiesa di Santo Stefano. Passiamo invece a Pest la zona moderna della citta’: qui molto bello da vedere sia da vicino che dall’altra parte del fiume è il Parlamento, anche il Duomo di Santo stefano e di diverso dal solito la casa del Terrore (luogo usato dai nazisti per le torture). Prima di arrivare al Parlamento lungo il fiume trovate sulla sinistra un opera molto toccante: sono le scarpe lungo il Danubio, un opera che raffigura delle scarpe poste sulla sponda del Danubio sul lato di Pest e ricorda un massacro di cittadini ebrei compiuto dai miliziani del Partito delle Croci Frecciate durante la seconda guerra mondiale.

 

Da non perdere

Se volete provare l’esperienza di essere ungheresi dove andare un pomeriggio alla terme. Le piu famose sono le Gellert e le terme Széchenyi. Se invece volete essere meno turistici provate le terme Rudas, molto belle per l’architettura ottomana, ma anche diciamo caratteristiche (non vi svelo altro).Invece per un panorama mozzafiato salite sulla collina Gellert e ammirate tutta la citta’ dall’alto, e’ davvero molto bella!

 

Per mangiare

Non si può definire certamente una cucina leggera. Carne, patate, cipolla, spezie e paprika sono la base di molti piatti di Budapest. Per i duri di stomaco c’è il tipico street food locale, chiamato langos: una specie di grande frittella a cui si possono aggiungere vari ingredienti, altrimenti potete provare i goulash e le zuppe che sono molto buone. Un paio di posti che vi consiglio: Spinoza nel quartiere ebraico, e Hungarikum Bistro dove si mangia davvero un’ottima cucina ungherese ad un prezzo davvero basso.

 

 

Per bere

Budapest ha una movida pazzesca! Non potete non andare nei famosi ruins bar, tipici bar nati dalla rovine di palazzi, strutture. Sono uno piu bello dell’alto! La maggior parte dei locali li incontrerete in Kazinczy utca e nelle vie laterali ma se ve ne posso consigliare un paio andate sicuramente allo Szimpla Kert, uno dei bar piu spettacolari che io abbia mai visto in tutto il mondo (immagine qui sopra) E non perdete il mercato locale la domenica mattina, sempre allo Szimpla, e davvero caratteristico! Poi potete andare al Fogashaz, Ellato Kert, Instant e Mazel Tov. Ma in quella zona ce ne sono talmente tanti che non saprete neanche dove andare!

 

 

Quindi se non sapete dove andare in questo triste novembre andate a Budapest e non ve ne pentirete!

 

Mivado e voi?

 

 

Please reload

Cosa ne pensi?
Ti potrebbe piacere anche...

Osteria Conchetta: la vera cucina milanese

14.11.2019

Pranzo a base di pesce da Brutti di Mare a Milano

11.11.2019

Dove fare un brunch a Roma

08.11.2019

Dove fare il brunch a Milano? Ecco 10 posti!

07.11.2019

1/2
Please reload