• Ilaria Giacomello

Trekking sulla Linea Cadorna: un itinerario storico sopra Porto Ceresio

Mivado a camminare!

Sono qui per proporvi un'altra gita da fare in giornata che unisce trekking, natura, un bellissimo paesaggio sul Lago di Lugano e un pò di storia. Siete curiosi? Sto parlando di una bella camminata sulla Linea Cadorna, un itinerario storico sopra Porto Ceresio.


Ecco a voi qualche informazione sul percorso.


Come arrivare

Se partite da Milano potete andare in auto a Porto Ceresio, punto di partenza oppure in treno. Dalla stazione di Porta Garibaldi si arriva in poco più di un’ora.


Un pò di storia

Perchè si tratta di un itinerario storico? Sui monti sopra Porto Ceresio ci sono tante testimonianze della Linea Cadorna, una linea difensiva, formata da trincee, bunker e fortificazioni, che sarebbe dovuta servire per proteggere il confine italiano da invasioni nemiche attraverso la Svizzera. Cadorna perchè è stata ordinata dall'ufficiale Luigi Cadorna. Nella realtà la Linea Cadorna non è mia stata utilizzata perchè da quella parte non c'è mai stato nessuno scontro. Ecco dopo questa introduzione in stile Alberto Angela veniamo al percorso.


Itinerario

Uscendo dalla stazione ferroviaria di Porto Ceresio non andate verso il paese, ma dalla parte opposta e camminate per circa 5 minuti sulla strada asfaltata lungolago finché non trovate un cartello che indica il sentiero, un pò nascosto. Seguite le indicazioni per il sentiero E1.



In circa 30 minuti attraversate la prima parte nel bosco fino ad arrivare al famosissimo paese di Cuasso al Monte. Già in questo tratto troverete dei resti della Linea Cadorna (tra cui un bunker sotterraneo con “vista” sul lago). Ad un certo punto il sentiero finisce per sbucare sulla strada asfaltata nei pressi di Borgnana: da qui, sempre seguendo le indicazioni per il sentiero E1, dovete fare un tratto di strada asfaltata finché non ricomincia il sentiero.

La direzione da seguire ora è Alpe della Croce. Dipendentemente da quanto tempo a disposizione avete, potete anche percorrere il sentiero n. 11, che unisce due giri ad anello nei boschi sopra Cuasso. La direzione è Alpe della Croce, dove ci si arriva dopo circa un’ora e mezza di cammino, seguendo sempre le indicazioni dell’E1.

Arrivati all’Alpe della Croce si cammina ancora un pò per arrivare al Sasso Paradiso, il punto più bello di tutto l’itinerario, dove abbiamo fatto pausa pranzo al sacco e birretta connessa :) Qui c'è una bellissima vista sul lago e la Svizzera. Qui nella vicinanze c'è un bunker dove potete entrare e non uscire mai più...scherzo!





Da qui poi potete iniziare a scendere a valle percorrendo per un bel pezzo il tracciato della Linea, entrando e uscendo da vari tunnel. Da Sasso Paradiso a Cuasso al Monte non tornate quindi sui vostri passi, ma seguite la Linea Cadorna finché non finisce e diventa la variante 3V del sentiero. Dopodiché bisogna tornare a Porto Cesareo ripercorrendo a ritroso prima la parte di strada asfaltata che passa per Borgnana e poi il sentiero (circa un'oretta).

Scesi a Porto Ceresio ora potete concedervi e godervi un'altra bella birra lungo lago!

Quando avrete ripreso fiato ed energie potrete rientrare a casa!


Porto Ceresio © Ilaria Giacomello

Mivado a camminare e voi?


Mivado su Instagram

© 2018 Mivado - Ilaria Giacomello